Sala delle Origini

In questa sala trattiamo le origini del brand parlando della storia del tessile biellese e l’eccellenza di un territorio e delle proprie risorse che hanno permesso grandi innovazioni e la nascita di importanti realtà come FILA.

MUSEUM_2016_002

Tutto inizia nel 1906 quando i tre fratelli Fila, provenienti dal mondo della falegnameria, fanno il loro ingresso in compartecipazione nel lanificio Giuseppe Regis e Figli di Coggiola. Nel 1911 i fratelli Regis recedono dalla società e il lanificio prende il nome di Fratelli Fila Spa.

 

Nel 1923 viene inaugurato a Biella il Maglificio Biellese con sede in Viale Cesare Battisti. Il Maglificio coesisteva accanto alla filatura di Cossato dove inizialmente producono capi di intimo e successivamente si specializzano in tessuti lana e misto lana, alla tessitura di Coggiola specializzata in tessuti lana e misto lana sia uomo che donna e una compartecipazione nella Tescosa di Milano specializzata in abiti da uomo. Questo insieme di società si distingueva come una realtà in grado di sviluppare al suo interno tutti i processi di lavorazione del tessuto, dal filo al capo finito.

Dopo essersi chiamata Maby (Maglificio Biellese Fratelli Fila Spa) nel 1973 avviene il grande cambiamento con la nascita di FILA Sport contraddistinta dalla effe rossa e blu creata da Sergio Privitera. L’esordio di Fila nel mondo dello sport avviene con la linea White Line per il Tennis e le divise utilizzate per questa linea erano dello stesso tessuto utilizzato per le maglie intime ma utilizzando un’attenta e precisa campagna di vendita si è potuti vendere questi prodotti come capi tecnici.

Nel 1987 con il rientro di Enrico Frachey all’interno dell’azienda inizia una nuova operazione per FILA che inserisce la calzatura sportiva con l’obiettivo di crescere in questo business.

ORIGINS ROOM

In this room we treat the origins of the brand talking about the history of the Biella textile and excellence of a territory and its resources that have allowed the great innovations and the emergence of important companies like Fila t all starts in 1906 when the three brothers Fila, from the world of carpentry, make their entrance in partnership in the wool mill Giuseppe Regis and Figli di  Coggiola.

In 1911 the brothers Regis recede from society and the mill is called Fratelli Fila Spa.

In 1923 was inaugurate in Biella the maglificio Biellese located in viale Cesare Battisti. It coexist next to the Cossato’s spinning mill where at the beginning it produced lingerie  items and later it specialized in wool and wool/blend wovenn.

The maglificio also coexist  beside the Coggiola’s weaving mill specialized in wood for man and woman. It was joint sharing in the Milan’s Tescosa  specialized in men’s suits.

This group of society was a reality able to develop right inside alle the woven production processes.

After calling Maby (Maglificio Biellese Fratelli Fila SPA) in 1973 happened the radical change with the birth of the FILA sport characterized by the red and the blue “F” created by Sergio Privitera.

The FILA’s debut in the sport’s world happened with tennis White Line: the uniforms used for this collection werw of the same woven used for undershirt , but using a careful and clear sales campaign, FILA was able to sell these products as tecnical clothings.

In 1987 with Enrico Fraichey’s return within the firm, it starts a new procedure for FILA beacause it includes sport/footwear with the aim to grow in this business.

 

Lascia un commento


*