Record al Festival del libro e dello sport

Record al Festival del libro e dello sport

Si è concluso il Festival del Libro per ragazzi, evento a cura Comune di Candelo e Borghi srl con il contributo di Fondazione FILA Museum e la collaborazione dell’Associazione Turistica Pro Loco di Candelo, 10 giorni intensi con due weekend esplosivi e giorni feriali dedicati alle scolaresche.

Il Ricetto di Candelo ha rappresentato ancora una volta una cornice ed uno scenario suggestivo per questo progetto, che registra un bilancio generale positivo falsato dalle avverse condizioni atmosferiche.

Bastano però alcuni dati a dare la misura del successo di questa edizione.

Andrea Lucchetta_ph.micheleburgay - 027 Jury Chechi_ph.micheleburgay - 24 Record al Festival del libro e dello sport

Tutti i record dell’edizione 2017

VIVA I LIBRI, VIVA LO SPORT!

14 autori-scrittori coinvolti durante i soli due weekend del Festival con relative presentazioni e incontri (a cui aggiungere altri n. 10 autori coinvolti nelle anteprime e nei giorni feriali)

Quasi 30 realtà e associazioni sportive da tutto il Biellese e non solo.

LE EMOZIONI ANNULLANO IL METEO E LE DISTANZE

2 giorni e mezzo di pioggia, anche battente, su 4 giorni e mezzo di Festival aperto al pubblico: il meteo ha ridotto molto le presenze, ma nei momenti asciutti il Ricetto si è davvero riempito di persone e di divertimento. Le immagini valgono più di mille parole: famiglie e bambini hanno molto apprezzato la formula sport-libri che si conferma vincente.

Grandi ospiti da tutti Italia: Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Veneto. I più lontani? Più di 1.200 km Roma-Candelo (Alessio Puccio) e più di 900 km Pesaro-Candelo (Serena Riglietti).

PICCOLI LETTORI CRESCONO: SCUOLE PROTAGONISTE.

464 bambini alunni delle scuole elementari e medie che hanno partecipato a laboratori e presentazioni nei soli 3 giorni feriali del Festival (2-3-4 maggio)

più di 100 ragazzi studenti di scuole superiori e licei coinvolti nei laboratori (Liceo Classico e Linguistico, Agrario e Geometri di Biella) che hanno fatto giocare e fare esperienze ai bambini tra colori e progetti

UN PROGRAMMA IMMENSO, FUORI STANDARD.

Un calendario fittissimo comprendente circa 44 appuntamenti in 5 giorni

16 postazioni nel borgo medievale tra attività, mostre, laboratori, spettacoli

UNA VALANGA DI “MI PIACE”: I NUMERI DEI SOCIAL.

Numero di visualizzazione e interazione del video promo “magico” del Festival 2017: 202.441 persone raggiunte; 73.821 visualizzazioni del video; 3313 Reazioni, commenti e condivisioni: uno dei record assoluti della pagina Facebook del Ricetto di Candelo.

E i post degli annunci di ospiti e testimonial superano tutti la soglia 20.000 visualizzazioni.

La pagina del Ricetto di Candelo ha raggiunto proprio nei giorni del Festival i 25.000 fan diventando una delle pagine social in ambito turistico più seguite del Piemonte.

RECORD CONDIVISI: ALCUNI NUMERI DELLA RETE

Più di 60 tra enti, associazioni e patner pubblici e privati

7 biblioteche biellesi con anche il supporto del Sistema Bibliotecario Biellese

più di 3.000 coupon distribuiti ai visitatori e alle scuole per una sinergia concreta con il museo Falseum di Verrone: il Festival si apre al territorio e crea anche reti locali per la valorizzazione.

ALCUNE DICHIARAZIONI SULL’EVENTO

Mariella Biollino, Sindaco di Candelo: “Il Festival 2017 è un progetto che rientra pienamente tra le linee strategiche della Candelo del futuro: una città del buon vivere, con attività ed iniziative rivolte non solo ai visitatori e ai turisti ma anche ai cittadini, in modo particolare alle famiglie e ai bambini. I valori educativi della lettura e dello sport sono fondamentali per le nuove generazioni: ringraziamo Fondazione Fila Museum di condividere con noi questa iniziativa positiva per Candelo e per tutto il Biellese.”

Fondazione FILA Museum, Annalisa Zanni: I numeri evidenziano che questa quinta edizione del Festival è andata oltre alle aspettative. Siamo molto soddisfatti nel veder consolidare un modello di cooperazione vincente e totalmente messo a servizio del territorio. Un doveroso ringraziamento ai nostri Ambassador che, ancora una volta, si sono superati per disponibilità e simpatia. Un ringraziamento anche a tutta la squadra che grazie all’entusiasmo e alla professionalità riesce, di anno in anno, a far crescere questa meravigliosa iniziativa.

Simone Emma, I Borghi srl: “Questo Festival è stata un’esplosione di emozioni: la sfida di creare un vero e proprio Festival su più giorni con decine e decine di appuntamenti è stata pienamente vinta. Un incredibile sforzo organizzativo che ha ulteriormente innalzato il livello di quello che ormai può essere considerato senza timore uno degli eventi culturali per famiglie più interessanti a livello regionale.”

Stefano Leardi, Pro Loco di Candelo “Siamo felici di aver collaborato attivamente per la realizzazione di questo progetto: un ringraziamento speciale va soprattutto ai volontari e ai collaboratori che hanno lavorato e faticato, anche sotto la pioggia, per concretizzare tutto questo.”

 

Precedente Il Giro a Biella: cimeli, fotografie e ricordi in rosa Successivo Le Grant Hill ritornano più splendenti che mai